SFIDA AL GENOA DI GASPERINI

LOGO-GENOADopo la quinta vittoria di fila in campionato, ottenuta grazie al 2-0 ai danni del Palermo, il Napoli di Maurizio Sarri si prepara ad affrontare l’ostica trasferta di Marassi contro il Genoa di Gian Piero Gasperini (domenica, ore 15:00).
Gli azzurri si trovano attualmente al secondo posto in classifica a 21 punti, al pari di Fiorentina ed Inter ed alle spalle della Roma capolista, avanti di due lunghezze. Il vantaggio per i partenopei sarà quello di scendere in campo essendo già a conoscenza dei risultati delle squadre rivali, dal momento che sabato sera a San Siro si giocherà il big match di giornata Inter-Roma, mentre la Viola scenderà in campo al Franchi nella sfida delle 12:30 contro il Frosinone. L’obiettivo del Napoli è ovviamente quello di dare continuità all’incredibile ciclo di vittorie consecutive che ha proiettato la squadra di Sarri nelle zone altissime della classifica, provando anche a migliorare ancora la propria graduatoria, magari sfruttando lo scontro diretto del Meazza tra nerazzurri e giallorossi.
Il Genoa dal canto suo al momento ha 11 punti in campionato, frutto di 3 vittorie, 5 sconfitte e 2 pareggi (tra cui il rocambolesco 3-3 di Torino di mercoledì scorso), con un bilancio di 10 reti fatte e 13 subite. Dal punto di vista tattico i rossoblù scenderanno in campo con il classico 3-4-3 di Gasperini. Tra i pali ci sarà Mattia Perin, rientrato negli undici titolari dopo l’infortunio di inizio stagione; avanti all’estremo difensore di Latina la linea a tre sarà formata dall’ex primavera azzurro Izzo, da De Maio e da uno tra Munoz e Burdisso. Le corsie laterali dovrebbero essere occupate da Diogo Figueiras, in vantaggio nel ballottaggio con Cissokho, a destra e da Laxalt a sinistra. Nel mezzo spazio a Rincon, che dovrebbe essere affiancato da Tino Costa o Tachtsidis, con il portoghese favorito a partire dall’inizio. Nel tridente d’attacco spazio al talento di Diego Perotti, accostato al Napoli in Estate e probabilmente l’uomo più pericoloso del Grifone, a Gakpè ed a Pavoletti, uno degli attaccanti più in forma del momento.
Per quanto riguarda il Napoli Sarri schiererà i suoi con l’ormai collaudato 4-3-3. In porta andrà Pepe Reina, avanti al quale la linea a quattro dovrebbe essere quella titolare; Hysaj a destra (se l’albanese dovesse aver bisogno di rifiatare è pronto Maggio), Ghoulam a sinistra, ed Albiol e Koulibaly al centro, con il franco-senegalese al rientro dopo la pur ottima prova di Chiriches nel turno infrasettimanale. In mediana tornerà dal primo minuto Allan, che formerà con Jorginho e con capitan Hamsik il trio di centrocampo. In avanti, a supporto del leader della classifica marcatori Higuain, Dries Mertens potrebbe sostituire uno tra Callejon ed Insigne.
Dal ritorno in Serie A degli azzurri nel 2007 sono 8 i precedenti in Liguria tra Genoa e Napoli, con uno score di quattro vittorie per parte e nessun pareggio. Particolarmente spettacolari sono stati il 3-2 per i padroni di casa dell’ottobre 2008 (in gol per il Napoli Lavezzi e Denis, per il Genoa Papasthatopoulos, Palladino e Milito) ed il 4-2 per i partenopei del novembre 2012 ( Immobile, Mesto, Bertolacci, Cavani, Hamsik, Insigne). In totale sono 45 le sfide giocate in massima serie tra le due compagini, segnate da 20 vittorie casalinghe, 10 imposizioni degli ospiti, e 15 sfide terminate in parità. Il Genoa-Napoli che probabilmente resta più impresso nelle menti dei tifosi delle due squadre, però, è senza dubbio quello del 10 giugno 2007, quando grazie allo 0-0 di Marassi rossoblù ed azzurri poterono festeggiare insieme la promozione in Serie A.
Oltre ad Izzo, altri ex della gara sono Blerim Dzemaili e Goran Pandev, entrambi in azzurro dal 2011 al 2014.
A dirigere l’incontro sarà Daniele Doveri di Roma; con il fischietto capitolino sono undici i precedenti del Napoli tra campionato e Coppa Italia, con un bilancio di sei vittorie, tre pareggi e due sconfitte.

Bruno Marchionibus

Bruno Marchionibus
Informazioni su Bruno Marchionibus 956 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*