SFIDA ALLO SLOVAN BRATISLAVA PER IL PRIMO POSTO NEL GIRONE

Ultimo match della fase a gironi di Europa League per il Napoli di Rafa Benitez; per la giornata conclusiva del Gruppo I al San Paolo arriva lo Slovan Bratislava, fanalino di coda del raggruppamento (giovedì 11 dicembre, ore 21:05).
La partita, dal punto di vista della qualificazione, ha poco da dire; gli azzurri hanno già ottenuto il matematico approdo ai sedicesimi di finale nella trasferta di Praga di fine novembre, mentre gli slovacchi, ancora a zero punti, non hanno più alcuna velleità di passaggio del turno. L’incontro, tuttavia, riveste comunque una notevole importanza per i partenopei, i quali con una vittoria sarebbero sicuri del primo posto nel girone, indipendentemente dal risultato della sfida tra Young Boys e Sparta Praga, che si giocherà in contemporanea a Berna (gli svizzeri in classifica hanno 9 punti, mentre lo Sparta è a quota 10; saranno dunque i cechi ad avere il vantaggio di poter puntare anche al pareggio). Dal canto suo, tuttavia, anche lo Slovan terrà senz’altro a conquistare un risultato positivo, per non terminare la propria Europa League con tutte sconfitte.
Dal punto di vista tattico la squadra di Frantisek Straka dovrebbe scendere in campo con un prudente 4-5-1. Tra i pali ci sarà Pernis; avanti a lui la linea a 4 dovrebbe essere composta da Cikos e Lasik (favorito su Peltier) sulle corsie laterali e da Gorosito e Ninaj al centro (l’argentino è però in dubbio a causa di un problema fisico; se non dovesse farcela è pronto Hudak). A centrocampo dovrebbe essere schierato Zofcak in cabina di regia, al cui fianco agiranno Grendel e Soumah. Sugli esterni spazio a Kubik e Milinkovic, a sostegno del bomber Halenar.
Per quanto riguarda il Napoli, è probabile che Benitez decida la formazione pensando anche alla sfida al Milan di domenica, tenendo dunque a riposo qualche titolare. Come sempre, gli azzurri scenderanno in campo con il 4-2-3-1; in porta ci sarà Rafael, mentre in difesa spazio a Mesto e Britos sulle corsie laterali, ed a Koulibaly ed Henrique al centro. In mediana dovrebbero partire dal primo minuto Inler e Gargano, in sostituzione di Lopez e Jorginho, scesi in campo contro l’Empoli. In avanti largo ancora a Duvan Zapata, in un ottimo momento realizzativo; alle sue spalle dovrebbe riposare Callejon, e dunque ci saranno Mertens, l’olandese De Guzman, sempre più convincente nelle ultime prestazioni, ed il capitano Hamsik, a segno nel match di andata insieme ad Higuain. C’è da augurarsi che anche stavolta Marek, spinto dalle motivazioni date dallo giocare contro i propri connazionali, possa tornare ad offrire 90 minuti degni del suo talento, magari ritrovando la via della rete.
Ad arbitrare l’incontro sarà il fischietto macedone Aleskandar Stavrev.

Bruno Marchionibus

Bruno Marchionibus
Informazioni su Bruno Marchionibus 952 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*