Si attende solo la firma per Witsel, Pereyra e Widmer

Il Napoli è ancora in attesa, ma la sensazione positiva per come è stato impostato il mercato resta: mai nomi a caso ma una selezione severa di giocatori che possono cambiare il volto del Napoli. Non era e non è facile rinforzare la squadra n. 2 del campionato italiano che ha stupito in tutta Europa e non solo. Quest’anno Giuntoli ha mirato in alto ed ora si contano le ore per capire come si concluderà questa sessione. Per Witsel, Pereyra e Widmer si attende solo l’annuncio dal Presidente De Laurentiis tornato da Los Angeles.

Per Candreva, viceversa, la trattativa si sarebbe arenata sullo sfruttamento dei diritti d’immagine e anche sull’ingaggio richiesto di 3 milioni. Dovesse concludersi la doppia combinazione Witsel-Pereyra, a Candreva resterebbe solo la speranza di approdare al Chelsea lesto nel pressing, meno lesto a metter mano alla tasca.

widmerCosì, dopo il no di Vrsaljko, il volto nuovo per un rinforzo a destra è lo svizzero Silvan Widmer, classe ’93 che il Presidente Pozzo acquistò per 750mila euro e lo girò al Granada, squadra satellite, prima dell’approdo in serie A nell’agosto 2013. Oggi il Presidente De Laurentiis ha offerto 9 milioni scontrandosi sul muro di Pozzo che chiede 12 milioni. Ma i due presidenti riescono sempre a trovare un accordo quando c’è l’assenso del giocatore.

La scheda tecnica di Silvan Widmer racconta di un terzino che ha gamba, tackle, tenacia e frequenza passo che gli consente un ottimo slancio offensivo ma anche un buon ripiegamento difensivo. Nella nazionale maggiore, alle qualificazioni Euro 2016, nel corso di una partita contro San Marino, ha sostituito Stephan Lichtsteiner: ovvero un “fratello” maggiore dotato di grinta maniacale. Widmer ha prospettive da top player e con Sarri potrà migliorare la fase difensiva e il cross.

In attesa, allora delle firme, Witsel ha scelto il 28 come numero di maglia : un caso che sia il numero caro a Paolo Cannavaro, primo tifoso del Napoli?

Intanto è lecito sognare una squadra da Champions che sorride a De Coubertin e tenta l’affondo perché vincere significa incassare. Sono noti i ricavi per la partecipazione alla competizione e il Napoli incasserà subito 12 milioni, cui si aggiungeranno 1,5 milione per ogni vittoria e 500mila per il pareggio. Bonus per il passaggio turno, poi il sogno: ed è bene fermarsi in attesa degli ottavi, quarti ecc.

Diana Miraglia

Diana Miraglia
Informazioni su Diana Miraglia 2118 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*