Si riparte dal Sassuolo

 

 

Dopo 15 giorni di stop, causa nazionali, il Napoli riparte da Reggio Emilia, dove sabato 31 marzo ore 18.00 scenderà in campo contro il Sassuolo.
Gli emiliani hanno una classifica precaria e a nove turni dal termine sono impegnati nella lotta salvezza, con soli 3 punti di vantaggio sulla terzultima posizione, occupata in questo momento dal Crotone.
I partenopei, invece, hanno ben altra classifica, occupano attualmente la seconda posizione e distano solo due lunghezze dalla Juventus capolista; e le ultime nove tappe di questa lunghissima stagione serviranno a Sarri e ai suoi per puntare dritti al sogno di una città intera: tornare sul tetto d’Italia dopo 28 stagioni.
L’andata tra Napoli e Sassuolo si giocò domenica 29 ottobre allo stadio San Paolo, gli azzurri si imposero per 3 a 1 con le reti di Allan, Callejon ed Albiol, superando così gli emiliani che avevano trovato il momentaneo pareggio con l’oramai ex Falcinelli, passato alla Fiorentina nella finestra invernale di mercato.
Come arrivano le due squadre al match?
I padroni di casa del Sassuolo hanno attualmente 27 punti in classifica ed occupano il quindicesimo posto, hanno visto migliorare la loro posizione proprio negli ultimi due turni pareggiando in casa con la Spal per 1 a 1, diretta avversaria nella corsa per restare nella massima serie, e tornando a vincere in trasferta sul campo dell’Udinese imponendosi per 2 a 1, cosa che non accadeva dal 17 dicembre quando erano riusciti a battere la Sampdoria al Ferraris per 1 a 0 con gol di Matri al novantesimo minuto.
Il Napoli invece non appare nel suo miglior momento stagionale. Dopo un filotto di dieci vittorie consecutive che gli ha permesso di tenere vivo un campionato che nelle precedenti sei stagioni ha visto un solo protagonista, è caduto in casa contro la Roma perdendo addirittura per 4 a 2 ed è poi andato a pareggiare a Milano contro l’Inter per 0 a 0 in una partita senza infamia e senza lode. I partenopei dopo due settimane col morale a terra, con la Juventus che non solo aveva superato gli azzurri in classifica ma si era portata addirittura ad un vantaggio di + 4, hanno però ritrovato il sorriso nell’ultimo turno tra le mura amiche contro il Genoa vincendo per 1 a 0 con il fondamentale gol di Albiol. Grazie a questa vittoria gli uomini di Sarri sono riusciti anche ad accorciare la distanza sui bianconeri, che sono stati frenati dalla Spal sullo 0 a 0 dopo ben dodici vittorie consecutive.
E’ previsto il tutto esaurito al Mapei Stadium, dove il Napoli certamente, ancora una volta, non sarà solo, ma accompagnato da almeno 7.000 sostenitori. I tifosi partenopei, la cui fede è incrollabile, sperano possa essere un turno favorevole, nonostante la trasferta con il Sassuolo non sia delle più agevoli in questo momento del campionato, ma con una vittoria gli azzurri potrebbero certamente mettere pressione alla Juventus, impegnata poi in posticipo alle 20.45 a Torino contro il Milan di Gennaro Gattuso. I rossoneri sono in netta ripresa e ora puntano seriamente ad un posto in Champions League. Il Milan viene infatti da 10 risultati utili consecutivi, 8 vittorie e soli due pareggi, non conoscono sconfitta dal 23 dicembre quando l’Atalanta si impose per 2 a 0 al Meazza.
Il Napoli riprende la sua marcia, e la riprende quindi dal Sassuolo. La speranza è che queste ultime nove giornate possano regalare qualcosa di storico ad una città intera, pronta ad esplodere di passione.

 

Marco Boscia

Informazioni su Redazione 1550 Articoli
---

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*