Stravaccati a soloneggiare

Si è interrotta la striscia vincente e al Napoli – ora – sono state dedicate le prime pagine: avesse vinto, sarebbe passata in coda la vittoria; viceversa, che il Cagliari vinca al San Paolo dopo 12 anni è notizia che fa gola a tutti. L’ultima “bischerata” del signor Bargiggia è coerente col personaggio. La prima e autorevole firma di Il Primato Nazionale, testata del partito politico CasaPound, ha scritto un post: “DALLA PARTE DELLA VERITÀ SENZA PAURA:
pali e occasioni a parte nel ko col @CagliariCalcio; ma i napoletani che, dopo la vittoria sul @LFC mi insultavano per mio giudizio onesto su @MrAncelotti, adesso saranno così uomini da scusarsi per il loro vomito versato? @sscnapoli”.
Ecco, questo signore, e con lui i vari Cruciani o Feltri ecc. hanno creato la categoria degli odiatori che generano odio: e in un’Italia priva di ideologie, è lo scotto da pagare, pertanto, piuttosto che rispondere, è bene girare al largo da ‘tipi’ simili.

Punto e a capo: il Napoli ha perso una partita con una ‘piccola’ non aiutata dalla buona sorte. Ai tanti tifosi che da ieri sera hanno iniziato il solito tiro al bersaglio, tipo – “Hai visto? Che ti dicevo?” – è bene chiedere se ciascuno fosse ‘carico’ come prima della gara con il Liverpool e chiedere perché non si va al Tempio a soffiare il pallone in porta. Perché un Palermo fa 11mila abbonamenti dopo essere stata avvolta dalla coda di Minosse e sbattuta all’inferno? Stravaccati a soloneggiare.

Comunque tutti sono d’accordo con un primo tempo del Napoli sotto tono con qualche campione più in ritardo di altri. Non era necessario perdere con il Cagliari dopo 17 tiri, 13 corner, 13 falli subiti, due pali e un Olsen risuscitato dopo l’esperienza romana, per notare che Allan è da troppo tempo il parente manco tanto stretto di quello prima della convocazione in Nazionale e poi chiamato dal PSG. Il guerriero si è squagliato e c’è da capire se ha voglia di restare e ricostruirsi. E’ iniziato nuovamente il tiro al bersaglio contro Lorenzo Insigne che, pure ha messo a zittire con grande eleganza e intelligenza, un certo signor Giancarlo Marocchi, ex ( ? ) juventino che sul taccuino aveva preparato la domanda intelligente: “ Parlare dell’intensità mostrata dal Napoli col Cagliari simile a una gara di Dimaro”. Unica domanda-affermazione proposta anche ad Ancelotti: povero di spirito? No, povero di argomentazioni.

Un commentatore attento, dopo 5 giornate avrebbe l’obbligo di comparare il gioco delle pretendenti al trono e la ‘casualità’ ( per non abusare del termine fortuna) di alcune vittorie visto che si esaltano con i numeri. Intanto la Juventus ha incamerato 4 punti per due incidenti che si chiamano autogol. La Juve, alla prima giornata gioca solo il primo tempo, poi “se la cava” contro il Parma nel secondo. Per Juve-Napoli, stesso copione facendosi rimontare 3 reti. Per Fiorentina-Juve finita 0-0 era colpa del caldo, mica di altro. Per Juventus-Verona finita 2-1, dove (La Repubblica) “La bellezza è stata tutta gialloblù. La Juve, invece, continua a essere un enigma”, – chiarendo – che, “autogol a parte, non hanno fatto neanche un tiro nello specchio della porta ad eccezioni dei gol (una quasi autorete e un rigore)”; infine Brescia-Juventus 1-2 con Chancellor a pareggiare e poi un siluro di Pjanic a dare tre punti ai bianconeri che esultano come ad alzare la Champions. Non molto diverso il percorso dell’Inter che vince ‘sudando’ e sfidando la dea bendata contro il Cagliari, l’Udinese (con l’espulsione di De Paul) e la Lazio.
Con 13 gol all’attivo, (più due al Liverpool) il Napoli di Ancelotti è in cerca di equilibri per il tandem di attaccanti e non ha aiutato certamente il lunghissimo mercatone estivo che ha invaso anche le prime due di campionato, né la pausa-nazionali. Come Sarri e Conte, anche Ancelotti avrebbe bisogno di tempo per provare movimenti e posizioni, oltre che perfezionare dinamiche di gioco. Finalmente il Napoli ha una rosa completa che consente rotazioni compatibili con gli obiettivi. Ieri è mancato il primo gol: il Cagliari ne avrebbe preso quattro.

Diana Miraglia

Diana Miraglia
Informazioni su Diana Miraglia 2091 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*