Strega contro Grifone: sarà spettacolo, anche senza obiettivi in gioco

Campania contro Liguria in occasione della penultima giornata di campionato: Benevento contro Genoa; Napoli contro Sampdoria.

Al Vigorito alle ore 18 sarà l’ultimo atto casalingo di questa prima storica esperienza in A contro il Grifone, che non può ambire ad una posizione superiore all’undicesimo posto. Sono previsti sugli spalti oltre i 10000 spettatori, che sicuramente non faranno mancare il proprio apporto alla squadra.

“Dobbiamo onorare sino alla fine questo campionato cercando di dare il massimo e provando a conquistare i tre punti per chiudere nel migliore modo possibile. Purtroppo è stata una stagione travagliata, ma questa società e questa città hanno tutte le carte in regola per risalire”. Così il tecnico giallorosso Roberto De Zerbi si è espresso a proposito della sfida di oggi, che avrà comunque valore non tanto per la classifica quanto per la bellezza e lo spettacolo del gioco del calcio.

L’unico dubbio del tecnico sannita, che verrà sciolto prima del fischio d’inizio, è legato allo schieramento di un centrocampista in più (Cataldi) oppure di un attaccante (Coda) al fianco di Diabaté. Tra l’altro De Zerbi ha deciso di attingere ulteriormente dal vivaio, convocando anche il giovane 2000 Pinto che si va ad aggiungere a Brignola, pronto a tornare titolare, Volpicella e Sparandeo che hanno già fatto il loro esordio in massima serie.

Di fronte gli stregoni si troveranno un Genoa desideroso di riscattare le due sconfitte consecutive subite negli ultimi turni. Il 3-5-2 sarà sempre il modulo iniziale della squadra di Ballardini, che dovrà fare a meno di Pandev per squalifica. Sarà compito di Lapadula e Rossi non far rimpiangere il macedone in attacco. Tra l’altro i liguri hanno il peggior attacco in trasferta del campionato con sole dieci reti all’attivo, ma possono contare su una difesa arcigna e non superabile con facilità. In questo senso i centimetri di Diabaté e la velocità di Brignola saranno le armi chiave per cercare di conquistare l’intera posta in palio.

Negli ultimi tempi sembrano oggetto di maggior interesse le notizie relative al futuro di tecnico e giocatori. “Dopo l’ultima giornata scioglierò la riserva” è stato il commento di De Zerbi, tenendo presente che il campionato si potrà dire finito soltanto dopo l’ultimo turno di campionato. Capitan Lucioni, Antei e Letizia in settimana hanno invece sottolineato la loro voglia di rimanere in terra sannita per tentare l’assalto alla massima serie già nella prossima stagione. E questo, naturalmente, non può non essere un motivo d’orgoglio per una piazza che ha dimostrato di meritare la Serie A per passione e sportività.

Lorenzo Gaudiano

Lorenzo Gaudiano
Informazioni su Lorenzo Gaudiano 820 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*