TAM TAM BASKETBALL IL DIRITTO ALLO SPORT

Giovedì 4 luglio ore 18:30

In occasione della XXX Universiade a Napoli  

 Inaugurazione della mostra TAM TAM BASKETBALL, IL DIRITTO ALLO SPORT

In presenza di Massimo Antonelli, Fondatore del progetto Tam Tam, Giulio Piscitelli, Foto reporter  –  Mostra promossa dall’Associazione Tam Tam Basket, con il sostegno di International Napoli Network, con il patrocinio di L’Equipe e France tv sport

 Institut français Napoli

Palazzo Grenoble – Via F. Crispi

 

 Tam Tam Basketball nasce sulla costa di Castel Volturno, il comune italiano con il più esteso lungomare (27 km) e dove si concentra la più alta incidenza di extracomunitari: quasi tutti di provenienza africana.

Tam Tam è una storia di passione e partecipazione, di mobilitazione sociale e di orgoglio personale, nata dalla voglia di avere un impatto positivo sulla vita di tanti ragazzi che sono ancora ai margini dell’inclusione, rappresentando una storia straordinaria di riscatto attraverso lo sport e di crescita per il futuro di tanti ragazzi e ragazze.

Grazie all’iniziativa di un gruppo di appassionati della pallacanestro, guidati dall’ex giocatore della Virtus Bologna e della Nazionale, Massimo Antonelli, si è costruito un progetto sportivo con l’obiettivo di generare un impatto positivo sulla vita dei ragazzi e sullo sviluppo delle comunità immigrate.

In questi primi tre anni, è stata aperta una palestra e, con la collaborazione delle scuole del territorio, Tam Tam ha creato un folto gruppo giovanile competitivo con età compresa tra i 10 e i 18 anni.

Grazie all’attenzione dei media nazionali e di una campagna di sostegno on-line, unite alla sensibilità della Federazione di Pallacanestro e del Coni, Tam Tam è riuscito a far approvare dal Parlamento Italiano una legge ad hoc “Norma Salva Tam tam Basket” dove i minori cittadini di Paesi Terzi in regola ed iscritti a scuola possono competere nei campionati ufficiali. In virtù di questa legge, oggi 800.000 ragazzi stranieri possono praticare qualsiasi sport senza limitazioni.

Un risultato che ha consentito al progetto Tam Tam di essere conosciuto anche al di fuori dei nostri confini, toccando le corde dei più sensibili alle tematiche dell’integrazione e dello sport, come testimoniato dalla Francia e dai suoi media, quali L’Equipe e Stade 2, che hanno voluto raccontare al proprio pubblico la storia di questa fantastica realtà.

La mostra presenta una ristretta selezione di scatti dal reportage di Giulio Piscitelli che, focalizzandosi sulla quotidianità dei ragazzi ripresi nel loro ambiente familiare e nella pratica sportiva, testimoniano l’enorme valore del progetto e l’impatto su un territorio complicato quale Castel Volturno.

La mostra nasce quindi con l’intento di voler generare a sua volta un “tam tam” per ampliare la conoscenza del progetto in occasione della XXX Universiade in Napoli, per creare legami con realtà francesi ed avviare una campagna di sostegno anche grazie al supporto di alcuni giovani volontari francesi della cooperativa International Napoli Network.

www.tamtambasketball.org

 

Il Fotografo

Giulio Piscitelli, si avvicina alla fotografia nel 2008, dopo la laurea collabora con agenzie di stampa italiane ed estere. Il suo lavoro è principalmente legato a temi di attualità, negli ultimi anni si è concentrato sulla crisi dell’immigrazione in Europa, il suo primo progetto a lungo termine Harraga, nel 2017 è diventato un libro edito da Contrasto. Interessato agli scenari internazionali ha documentato il colpo di stato in Egitto, la guerra in Siria, Iraq e Ucraina. I suoi report sono pubblicati da quotidiani e magazine nazionali e internazionali. Attualmente vive a Napoli e il suo lavoro è rappresentato dall’agenzia Contrasto dal 2013.

Informazioni su Redazione 1597 Articoli
---

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*