Tante occasioni al Franchi, ma finisce 0 – 0

Fiorentina-Napoli 0-0

Termina a reti inviolate la sfida dell’Artemio Franchi, la prima del Napoli senza l’ormai ex capitano Marek Hamsik; nonostante una settimana non certo serena a livello ambientale, gli azzurri giocano un’ottima partita contro una coriacea Fiorentina, creando tante occasioni ma non riuscendo a segnare. “E’ mancato solo il gol, la partita l’avevamo preparata proprio così, ci siamo presentati 4 volte davanti al portiere, ma io sono l’ultimo a giudicare la prestazione della mia squadra dal risultato.”-così Carlo Ancelotti nella conferenza post-partita.

Ancelotti è costretto a fare i conti con le assenze di Hamsik (ormai ad un passo dal Dalian) e di Raul Albiol, causa infortunio: nel solito 4-4-2 ancelottiano c’è Meret in porta, linea difensiva composta da Hysaj, Maksimovic, Koulibaly e Mario Rui, a centrocampo Allan e Fabian sono supportati da Callejon e Zielinski, davanti spazio a Mertens e Insigne.
Subito ci sono problemi muscolari (forse al bicipite femorale) per Mario Rui a seguito di uno scontro di gioco: il portoghese non ce la fa proprio a continuare, al suo posto entra Ghoulam.
A seguito di una bella azione la palla finisce a Zielinski, che da posizione defilata si accentra e va al tiro, Lafont respinge sui piedi di Insigne ma clamorosamente il 24 di Frattamaggiore sbaglia e manda la conclusione a lato; al 10’ Ghoulam dal fondo mette una palla fantastica al centro, ma Dries Mertens colpisce troppo debolmente, facilitando il lavoro di Lafont.
Il Napoli approccia bene e prova a spingere, mentre la Fiorentina di Pioli mantiene un pressing alto e costante per impedire agli azzurri di costruire gioco da dietro; la prima palla viola è di Chiesa che, servito dal limite dell’area, riesce a girarsi in un fazzoletto e va al tiro, che viene deviato e finisce in calcio d’angolo.
Splendida è la palla di Fabian Ruiz per Callejon, che- in posizione simile a quella del mancato gol di Anfield- non riesce a trovare la porta per centimetri.
Preziosa è la diagonale di Ghoulam su Chiesa, lanciato da Edenilson verso la porta di Meret; proprio il portiere friulano fa una parata strepitosa su Chiesa,mandando la palla in calcio d’angolo.
Nel finale del primo tempo Mertens, ancora una volta a tu per tu con Lafont, concluse senza convinzione e permette al francese di respingere; serata incolore per il belga.
Da segnalare i soliti cori dalla Curva Fiesole: “Vesuvio lavali col fuoco” , ed anche uno all’indirizzo di San Gennaro, che preferiamo non riportare.

Nel secondo tempo la Fiorentina non crea nessuna palla gol, mentre il Napoli insiste ma con meno intensità: clamorosa è la parata di Lafont al 52’ sul tiro angolato di Zielinski, pescato da Insigne in area di rigore e liberatosi per il tiro a botta sicura.
Secondo cambio per il Napoli al 62’, dentro Milik al posto di uno spento Mertens.
Fabian Ruiz prova a segnare un gol simile a quello che ha segnato a Udine, e al 70’ lascia partire un tiro a effetto fantastico, che accarezza il palo alla destra di Lafont e va a lato di un soffio.
Ultimo cambio per Ancelotti, fuori Insigne per Simone Verdi; nel frattempo i giocatori di Pioli incominciano a perdere tempo in maniera indecente ma Calvarese- non perfetto neanche nella gestione dei cartellini- assegna 5’di recupero; e nel recupero Milik, in un’azione fotocopia a quella del primo gol contro la Samp- viene servito in ripartenza splendidamente dalla destra da Callejon- ma arriva sul pallone con ritardo e la sua conclusione finisce a lato.
Al 90’+5 sempre il polacco prova la conclusione dal limite dell’area, ma trova la risposta di Lafont.

Finisce 0-0 la partita del Franchi, partita in cui-secondo Ancelotti-il Napoli meritava sicuramente la vittoria; alla prima senza Marek Hamsik meravigliose sono le parole di Kalidou Koulibaly-quasi da capitan futuro: “Chi non crede allo scudetto resta fuori dallo spogliatoio….”

Massimiliano Pucino

Massimiliano Pucino
Informazioni su Massimiliano Pucino 157 Articoli
Collaboratore

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*