Tanti i commenti sui social, ma questo li riassume tutti: “Ricapitoliamo”

Tantissimi i post apparsi su facebook dopo le interviste di Agnelli e Buffon. Tra tutti Contropiede Azurro ha rivolto l’attenzione a quello del professor Ariemma che riassume in poche righe le domande che si pongono tutti gli sportivi.

Enrico Ariemma
1 h ·
Ricapitoliamo.

Barca, United, Ajax, Benfica, Bayern, vincono sempre ma sono amati e rispettati, di loro è fama e gloria nell’universo mondo, perché non rubano, e tanto basta. La Juve no, e facciamoci un poco di domande.

È odiato chi si rende odioso.

Ieri sera, con l’appecoramento osceno e scosciato di un manipolo di schiavi con tessera che hanno decretato la morte dell’informazione e della costruzione delle opinioni, provando a rendere vero il falso con il precetto di Goebbels secondo cui una bugia detta mille volte diventa verità, ieri sera un signore che nel 2012 ha rubato un campionato dichiarando che mai avrebbe aiutato l’arbitro a sventare un suo furto, ieri sera quel signore ha invocato, da uomo di valori puliti, SENSIBILITA’, ha chiamato monnezza un altro arbitro perché ha fischiato un rigore netto impedendo la remuntada, e che cazzo, se io faccio l’impresa tu me la devi far fare pure se faccio una puttanata al novantottesimo, ma chi sei, come ti chiami, come ti permetti.

Tutto questa violenza mi fa schifo.

E mi fa schifo perché se queste volgarità terminali le ascolta un bambino – il bambino per il quale il coccodrillo si scioglieva in lacrime salate in mondovisione dopo l’eliminazione dai mondiali – allora quel bambino diventa un truffatore potenziale: avrà diritto a chiamare monnezza la sua maestra se, al termine di un compito svolto bene, valuterà severamente una siderale stronzata all’ultimo rigo.

E quel signore non si mette vergogna, perché le sue parole rancide sono lo specchio di questo paese che lo supporta e lo sostiene.

E se poi si sentono davvero defraudati, provino allora sulla loro pelle come chiunque in Italia, appena incrocia la masnada che sono, si senta sempre col portafogli sfilato dalle tasche.

SENSIBILITA’. la stessa cui avrebbe diritto il Benevento per aver perso dieci partite al novantacinquesimo, per capirci.

SENSIBILITA’, la stessa, ho paura, con la quale verrà coccolato in patria, da domenica alle tre.

SENSIBILITA’, la stessa che merita il Napoli, ja’, arbitri, m’arraccumanno, ‘e guagliuni se stanno impegnando assai.

E dunque:

“Rimonta inutile.
Rigore netto al 93°.
Buffon espulso e uscita di scena pessima.
Chiellini You pay.
Agnelli chiede la Var.
Buffon che chiede sensibilità invece dell onestà.
Buffon che sbrocca.
Benatia che parla degli arbitri.
Premium che tarocca le immagini per esser servo del padrone.
CR7 che sfonda la rete al 98°.
Higuain che si scaccola uscendo.”Facebook

Informazioni su Redazione 1599 Articoli
---

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*