Tra dieci giorni il sorteggio del prossimo campionato

Il prossimo 26 luglio, alle ore 19, verrà sorteggiato il calendario del prossimo campionato di serie A negli studi Sky di Milano. Il campionato 2018/19 inizierà il 18 agosto con l’anticipo delle tre gare (una alle 15, una alle 18, l’ultima alle 20,30) previste per il sabato; con 6 gare previste per la domenica (la prima alle 12,30, tre alle 15, una alle 18 e l’ultima alle 20,30) e con il posticipo del lunedì alle 20,30. La nuova serie A, come stabilito dalla Lega, prevede 6 soste: domenica 9 settembre, domenica 14 ottobre, domenica 18 novembre, domenica 6 gennaio, domenica 13 gennaio e infine domenica 24 marzo. Tre i turni infrasettimanali: 26 settembre, 26 dicembre e 3 aprile. L’ultima di campionato si giocherà il 26 maggio. Inizia dunque l’attesa per segnare in rosso tutti i big match del campionato con grande attenzione alla successione delle gare più impegnative che s’incroceranno con quelle di Champions ed Europa League; ma cresce l’attesa anche di capire se gli abbonati Sky potranno vedere tutte le partite avendo sottoscritto un abbonamento calcio.
Come si ricorderà il 19 giugno, Sky ha acquisito i diritti per la trasmissione del campionato per il triennio 2018/21 che prevedono l’esclusiva di 7 partite su 10. Le altre 3 partite (l’anticipo del sabato sera, il lunch match della domenica alle 12,30 e una delle tre gare previste per le 15) saranno visibili sulla piattaforma DAZN del gruppo Perform che ha acquisito il diritto di trasmissione di 114 partite più l’intera serie B. Al momento, tutti gli abbonati Sky possono solo augurarsi che si raggiunga un accordo di subcessione per le tre gare; in caso contrario occorrerà sottoscrivere un altro abbonamento con Perform per essere garantiti nella visione delle dieci partite della giornata di campionato. Intanto Mediaset Premium che pareva estromessa dal calcio nella possibilità di trasmettere calcio non avendo neanche partecipato al bando dei diritti TV, ha trovato un accordo con Perform per le tre gare e per la serie B, limitando in tal modo l’emorragia di disdette. Per Sky c’è solo da attendere con l’auspicio che si giunga all’accordo che in ogni caso penalizza i milioni di tifosi che seguono la serie B. Un pasticcio all’italiana che penalizza soltanto gli utenti.

Massimiliano Pucino

Massimiliano Pucino
Informazioni su Massimiliano Pucino 109 Articoli
Collaboratore

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*