Tredicesima giornata di campionato

Due roboanti vittorie hanno chiuso un eccellente girone di qualificazione per l’Italia, che sotto la gestione Mancini sa solo vincere. In attesa di test più probanti, gli azzurri si possono godere i nuovi innesti, come Di Lorenzo e giovani dal sicuro avvenire: Meret, Cistana, Tonali, Zaniolo, saranno i pilastri dell’Italia che verrà. Archiviata la parentesi nazionali, con le solite incognite sulla condizione fisica di chi vi ha partecipato, la tredicesima giornata è dietro l’angolo.

ATALANTA – JUVENTUS (Sky) si comincia con un big match: a Bergamo arriva la Juventus (sabato 23, ore 15). Nerazzurri con le incognite Freuler e Muriel (usciti acciaccati dalla nazionale, dovrebbero farcela) e Malinovskyi e Ilicic out per squalifica. In avanti spazio a Gomez e Pasalic, mentre è serrato il ballottaggio Gosens-Castagne sulla fascia. Sponda bianconera, Sarri è orientato verso un 4-3-1-2 con Ramsey (in ballottaggio con Douglas e Bernardeschi) alle spalle della coppia Higuain (leggermente favorito su Dybala)-Ronaldo. Pjanic dovrebbe stringere i denti, ai suoi fianchi Khedira e Matuidi. De Sciglio troverà spazio in difesa sulla sinistra.
MILAN – NAPOLI (Sky) Alle 18 esame cruciale per il Napoli di Ancelotti, sulla sua strada il Milan. Pioli deve rinunciare a Bennacer e Calhanoglu per squalifica, con Biglia naturale sostituto dell’algerino e Paquetà e Krunic a completare un centrocampo inedito. Suso e Piatek certi di un posto in attacco, Bonaventura o Rebic completeranno il terzetto offensivo. Tanta curiosità nel vedere se le recenti vicissitudini motiveranno o deprimeranno il Napoli, che si presenta a San Siro orfano dei lungodegenti Milik e Malcuit e con Allan non al meglio, che partirà dalla panchina. Titolari dopo la nazionale Meret e Di Lorenzo, Manolas e Mario Rui sono entrambi recuperati e potrebbero partire dal 1’. Callejon e Insigne agiranno sulle fasce, con Zielinski e Fabian a presidiare la mediana. In attacco Mertens e Lozano più che Llorente; in caso Ancelotti passi al 4-3-3, Elmas agirà come mezzala.
TORINO – INTER (DAZN) Alle 20.45 Mazzarri incontra una sua ex squadra: l’Inter di Conte. Classico 3-5-2 granata con diversi ballottaggi: sono in vantaggio Bremer, Aina e Verdi su Djidji, De Silvestri e Berenguer. Sponda Inter, i dubbi riguardano Godin e De Vrij, non al meglio (scalpitano D’Ambrosio e Ranocchia). Biraghi e Candreva saranno gli esterni, pronti a servire il tandem Martinez-Lukaku.

BOLOGNA – PARMA (DAZN) Lunch match “all’emiliana”. Bologna che recupera Tomiyasu in difesa, farà reparto con Denswil, Mbaye e Krejci. Possibile chance per Svanberg, in vantaggio su Soriano. Palacio sarà la prima punta. I crociati rispondono con un 4-3-3 con Gervinho falso nueve assistito da Sprocati e Kulusevski.
ROMA – BRESCIA (Sky) Tre partite si giocheranno alle 15. A Roma arrivano le rondinelle, vedremo se sarà primavera per la squadra del neo mister Grosso. Nel 4-2-3-1 di Fonseca dovrbbe trovare spazio Spinazzola sull’out destro (favorito su Florenzi) e Mancini (favorito su Diawara e Pellegrini come mediano), nonostante un leggero affaticamento. Pastore, Zaniolo e Kluivert (ma si candidano Under e Mkhitaryan) agiranno alle spalle di Dzeko. Balotelli e Aye (o Donnarumma) saranno invece i finalizzatori del Brescia, con Spalek indicato nel ruolo di trequartista.
SASSUOLO – LAZIO (Sky) Djuricic, Caputo, Boga: senza Berardi, il tridente offensivo sarà affidato a loro. Obiang e Duncan sono in vantaggio su Bourabia e Magnanelli a centrocampo. Tra le fila della Lazio, Luiz Felipe è in leggero vantaggio su Patric in difesa; tutti i big presenti a centrocampo: Milinkovic, Luis Alberto, Lucas Leiva, Lazzari e Lulic. Immobile e Correa agiranno in avanti.

VERONA – FIORENTINA (DAZN) Infine, la Fiorentina è attesa dal Verona. Scaligeri con Veloso e Kumbulla in dubbio, Pessina e Dawidowicz sono pronti a farne le veci. Salcedo verso la conferma da centravanti, con Stepinski e Di Carmine pronti a subentrare. Viola privi di Pulgar e Castrovilli, chance dal 1’ per Zurkowski. Ribery e Chiesa saranno i terminali offensivi del 3-5-2 di Montella.
SAMPDORIA – UDINESE (Sky) Alle 18 sfida tra deluse a Marassi. Sampdoria priva di Bonazzoli, Caprari e Gabbiadini si giocano una maglia al fianco di Quagliarella. A centrocampo, Viera e Rigoni sono favoriti su Bertolacci e Ramirez. Bianconeri privi di Rodrigo Becao, è ballottaggio Nuytinck-De Maio per completare il reparto con Troost-Ekong e Samir. In avanti. Nestorovski-Lasagna è la coppia favorita.
LECCE – CAGLIARI (Sky) Alle 20.45 il sorprendente Cagliari atterra al Via del Mare. Ospiti con i dubbi Nandez-Ionita e Cigarini-Castro. Confermato Nainggolan alle spalle di Joao Pedro e Simeone, così come Rog mezzala. Pugliesi con il 4-3-1-2, Mancosu (o Shakhov) agirà alle spalle della coppia Babacar-Lapadula.

SPAL – GENOA (Sky) La giornata si chiuderà lunedi 25 alle 20.45. Emiliani in emergenza in difesa, mancano Cionek e Tomovic: saranno rimpiazzati da Vicari e Igor. Di Francesco e Paloschi insidiano la titolarità di Petagna e Floccari in attacco. Tra le fila del Grifone, spazio a Pandev, Lerager e Agudelo alle spalle di Pinamonti. Da segnalare il grave infortunio occorso a Kouamé in Nazionale U23, l’ivoriano rientrerà forse nelle ultime giornate di campionato.
Buona Serie A a tutti!

Claudio Urciuolo

Claudio Urciuolo
Informazioni su Claudio Urciuolo 70 Articoli
Collaboratore

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*