Trentacinquesima giornata di campionato

Niente è scontato nel finale di un campionato: le differenti motivazioni, l’aumento delle temperature, e l’inevitabile calo fisico: sono tutti fattori che influiranno sull’andamento delle partite. Difficile che la trentacinquesima giornata, ormai alle porte, faccia eccezione.
JUVENTUS-TORINO  Si comincia domani, sabato 4 maggio, alle 15, con il derby della Mole: Juventus-Torino (Sky). I bianconeri proveranno a frustrare le ambizioni europee dei granata, reduci dalla bella vittoria interna contro il Milan. Juventus con il solito 4-3-3, la novità è Spinazzola che agirà in difesa a sinistra, il trio d’attacco dovrebbe essere composto da Bernardeschi, Ronaldo e Cuadrado. Mazzarri si dovrebbe affidare ancora a Berenguer come partner d’attacco di Belotti, con Zaza e Iago pronti a subentrare.
CHIEVO-SPAL  Alle 18 sarà la volta di Chievo-Spal (Sky). I ferraresi cercheranno di chiudere la pratica salvezza, mentre i clivensi vorranno chiudere in bellezza una stagione tormentata. Gialloblu che confermano Vignato alle spalle di Meggiorini e Stepinski; in casa Spal, ballottaggio per affiancare Petagna e a spuntarla dovrebbe essere Floccari.
UDINESE- INTER  Alle 20.30 alla Dacia Arena riflettori puntati su Udinese-Inter (DAZN). Friulani con i soliti ballottaggi: in avanti (Okaka e Lasagna i favoriti) e l’infermeria piena, ma da quart’ultima forza del campionato i bianconeri sono chiamati ad una prova gagliarda. I nerazzurri si presenteranno con il 4-2-3-1, con Bozovic e Vecino a fare da diga davanti alla difesa e Politano, Nainggolan e Perisic alle spalle di Lautaro Martinez.
EMPOLI-FIORENTINA  Domenica 5 si aprirà con un derby toscano: alle 12.30 si gioca Empoli-Fiorentina (DAZN). Empoli a -4 dalla salvezza, Fiorentina senza alcun obiettivo: Caputo e compagni si giocano probabilmente le ultime chances di permanenza nella massima serie. Montella orientato a rilanciare Simeone al centro dell’attacco (ma scalpita Mirallas), con Chiesa e Muriel ai lati.

Alle 15 si giocheranno tre partite, due delle quali saranno fondamentali nella bagarre Champions League-Europa League.

LAZIO-ATALANTA   All’Olimpico (Sky) si affronteranno Lazio (55 punti) e Atalanta (59 punti). Biancocelesti che dovrebbero affidarsi nuovamente a Caicedo, eroe della scorsa partita (vittoria 1-2 contro la Sampdoria), che con Correa avrà il compito di innescare Immobile. Gasperini potrebbe far rifiatare Ilicic concedendo una chance a Pasalic vicino a Zapata e Gomez.
PARMA-SAMPDORIA  A Parma, i padroni di casa già salvi affrontano la Sampdoria, che in caso di non vittoria dirà addio ai sogni europei (Sky). D’Aversa, privo di Inglese e Ceravolo, potrebbe proporre un prudente 5-3-2, con Gervinho e Siligardi terminali offensivi. Blucerchiati che si affideranno all’estro di Saponara, Defrel e Quagliarella in attacco (Ramirez, come Sala e Tonelli, è squalificato).
SASSUOLO-FROSINONE   Infine al Mapei Stadium di Reggio Emilia, casa del Sassuolo, farà visita l’ormai retrocesso Frosinone (DAZN). Neroverdi che rilanciano Boga e Locatelli dal 1’, con Babacar ancora al centro dell’attacco. Ciociari che recuperano Ciano, che tornerà a far coppia con Pinamonti in attacco.
GENOA-ROMA   Alle 18 la Roma di Claudio Ranieri volerà a Genova per affrontare il Genoa (Sky). Probabile panchina per Lapadula, in gol nell’ultimo turno: Pandev è pronto a riprendersi una maglia da titolare di fianco a Kouamé. Anche Guenter e Rolon dovrebbero partire titolari (a svantaggio di Biraschi e Veloso). Sponda Roma, altra chance per Pastore da trequartista alle spalle di Dzeko; sulle fasce agiranno El Shaarawy e Zaniolo.
NAPOLI-CAGLIARI   Alle 20.30 scenderanno in campo gli azzurri di Carlo Ancelotti, che affronteranno un Cagliari già salvo al San Paolo (Sky). I sardi dovrebbero riproporre Barella trequartista alle spalle di Joao Pedro e Pavoletti, per aggiungere ulteriore fisicità ad un centrocampo già robusto ( Faragò, Ionita). Inoltre Maran ha recuperato Romagna e Pellegrini dopo lo stage in Nazionale e anche Cigarini che ha smaltito il fastidio al collo. La squadra azzurra vista a Frosinone dovrebbe essere confermata in blocco (ad eccezione di Ospina, che sarà rimpiazzato da Meret): in difesa agiranno Malcuit, Koulibaly, Luperto, Ghoulam. A centrocampo nuova chance per Younes sull’out di sinistra, con Zielinski che scivola al centro al fianco di Ruiz. Confermato il tandem Mertens-Milik in attacco, tuttavia non è da escludere l’impiego, magari parziale, di Insigne che ha lavorato in gruppo.
MILAN-BOLOGNA   Il turno si chiuderà lunedi 6 alle 20.30 con Milan-Bologna (Sky). Tra le file rossonere rischia il posto Suso: con il passaggio al 4-3-1-2, Paquetà giocherebbe trequartista alle spalle di Piatek e Cutrone. Anche la titolarità di Bakayoko è insidiata da Biglia. Sponda Bologna, “solito” 4-3-3 di Mihajlovic con Palacio prima punta e Sansone e Orsolini ali.

Manca sempre meno ad un finale di stagione che si preannuncia entusiasmante, sia per quanto riguarda la lotta Champions-Europa League che la lotta salvezza: non resta che attendere gli ultimi scampoli di calcio giocato, prima di una lunga estate di calcio mercato.

Claudio Urciuolo

Claudio Urciuolo
Informazioni su Claudio Urciuolo 48 Articoli
Collaboratore

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*