Trentaduesima giornata di campionato

Turno interlocutorio prima del decisivo ritorno in Europa per Napoli e Juventus, ma determinante per la corsa Champions e salvezza: la trentaduesima giornata fotografa un campionato diviso tra squadre ancora in corsa per i propri obiettivi e chi ormai attacca la spina solo in Europa (o che l’ha staccata del tutto).

SPAL – JUVENTUS  Si comincia proprio con la Juventus, che domani, con un punto a Ferrara, si laureerebbe per l’ottava volta consecutiva campione di Italia (ore 15, Sky). Kean si candida come titolare in attacco (acciaccato Ronaldo), possibile un 4-4-2 con il giovane italiano e Dybala in attacco. Non recuperano Chiellini e Can, possibile impiego di De Sciglio e Spinazzola in difesa. In casa Spal solito ballottaggio in attacco per affiancare Petagna (avanti Antenucci), Kurtic non è al meglio ma proverà a stringere i denti.
ROMA-UDINESE  Alle 18, toccherà alla Roma ospitare l’Udinese (Sky). Capitolini con l’infermeria piena (Kolarov, Santon e Karsdorp out, Florenzi non è al meglio ma proverà ad esserci) che si affidano a Dzeko ed El Shaarawy (favorito su Shick); friulani con il 3-5-2 ed un probabile tandem Pussetto-Lasagna in attacco.
MILAN-LAZIO   Sfida che vale l’Europa che conta alle 20.30: la Lazio vola a Milano per affrontare il Milan (DAZN). Biancocelesti non in un momento esaltante di forma, e che devono rinunciare a Badelj (squalifica), mentre Marusic, Lukaku e Berisha sono in forte dubbio: Correa dovrebbe spuntarla su Caicedo in attacco, a centrocampo si rivede Romulo. In casa Milan, ancora indisponibili Paquetà e Donnarumma, Gattuso indeciso tra il 4-3-3 (con Borini esterno) e il 4-3-1-2 con Cutrone e Piatek terminali offensivi.

TORINO-CAGLIARI  Lunch match di domenica che prevede il match tra Torino e Cagliari (12.30, DAZN). Granata con l’abituale 3-5-2 privi dello squalificato Belotti: a Berenguer il compito di non farlo rimpiangere. Isolani senza Ceppitelli (Romagna in vantaggio su Klavan), ed il serrato ballottaggio Cigarini-Bradaric; in attacco, i “soliti noti”, Barella alle spalle di Pavoletti e Joao Pedro.
SASSUOLO-PARMA   Alle 15, l’ultima partita visibile su DAZN sarà Sassuolo-Parma. Crociati ancora privi di Biabiany, Gervinho (proverà ad essere convocato) e Inglese, in attacco rivedremo il tridente Ceravolo-Siligardi-Sprocati. De Zerbi potrebbe invece dare una chance dal 1’ a Babacar al centro dell’attacco.
FIORENTINA-BOLOGNA   Fiorentina-Bologna e Sampdoria-Genoa (Sky) completano il quadro delle 15.
I viola sono reduci dallo scossone provocato dalle inaspettate dimissioni dell’allenatore Pioli, con Montella ufficialmente nuovo allenatore. Simeone e Mirallas si giocano una maglia per affiancare Chiesa e Muriel. Emiliani che puntano al colpaccio per continuare ad inseguire la salvezza: Mihajlovic dovrebbe puntare su un approccio offensivo (4-2-3-1) con in campo, dal 1’, Orsolini, Soriano, Palacio e Sansone.
SAMPDORIA-GENOA   Il derby della Lanterna, invece, vede contrapposte due squadre in salute. Prandelli, rispetto alla sfida del San Paolo, ritrova in difesa Romero e Zukanovic, mentre a centrocampo Lerager è pronto a sostituire lo squalificato Sturaro. Sanabria in vantaggio su Pandev in attacco. Sponda Doria, Giampaolo sceglierà all’ultimo i vincitori dei ballottaggi come trequartista (Ramirez o Saponara) e punta (Defrel o Gabbiadini).
CHIEVO VERONA-NAPOLI   Alle 18 torna in campo il Napoli sul tradizionalmente ostico campo del ChievoVerona (Sky) dopo la severa sconfitta contro l’Arsenal.  Chievo pronto a dare battaglia, mister Di Carlo ha suonato la carica subito dopo la sconfitta di Bologna. Squalificato Bani, Cesar e Rossettini si candidano per un posto in difesa. Si dovrebbero rivedere Giaccherini e Pellissier a supporto di Stepinski in attacco. Gli azzurri dovranno ovviamente fare i conti con le scorie di Londra. Malcuit, Luperto e Verdi si candidano per una maglia da titolare,  Meret quasi certo del posto tra i pali.
FROSINONE-INTER   Frosinone-Inter chiuderà la giornata di domenica (ore 20.30, Sky). Dopo l’impresa di Firenze, i ciociari vogliono continuare a sognare; l’Inter non potrà abbassare la guardia; Spalletti si affida all’undici-tipo con Nainggolan, Politano e Perisic alle spalle di Icardi.

ATALANTA-EMPOLI  La 32esima giornata si chiuderà lunedi 15, con la sfida tra Atalanta ed Empoli (20.30, Sky). 3-5-2 per i toscani, con chance dal 1’ per Veseli e Rasmussen in difesa; orobici che ritrovano Zapata e schierano l’undici titolare, l’unico dubbio riguarda la fascia sinistra (Castagne o Gosens) e l’impiego di Ilicic, lievemente infortunato (pronto al suo posto Pasalic).

Claudio Urciuolo

Claudio Urciuolo
Informazioni su Claudio Urciuolo 48 Articoli
Collaboratore

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*