Trentatreesima giornata di serie A

Anche quest’anno, “sarà per l’anno prossimo”: l’ultima italiana rimasta in corsa in un trofeo europeo, il Napoli, è stato eliminato in una doppia sfida ricca di rimpianti ed errori. Con lo scudetto ormai in tasca della Juventus, la Coppa Italia si preannuncia la competizione più divertente ancora da assegnare…e con essa la lotta per la Champions e la salvezza.

PARMA-MILAN  La trentatreesima giornata si apre oggi, sabato 20, alle 12.30 con Parma-Milan (Sky). Crociati ormai salvi contro un Milan in lotta per il quarto posto: Gervinho torna arruolabile tra gli emiliani, mentre i rossoneri recuperano Paquetà, Calabria, Romagnoli e Donnarrumma (gli ultimi due partiranno titolari), con Piatek supportato da Borini e Suso in attacco.

Ben 5 partite si giocheranno alle 15, dal momento che, fatta eccezione per Napoli-Atalanta, tutte le partite si disputeranno di Sabato Santo.

BOLOGNA-SAMPDORIA   Al Dall’Ara si affrontano Bologna e Sampdoria (Sky). Doriani privi di Gabbiadini, chance per Defrel al fianco di Quagliarella; rossoblu che devono rinunciare per squalifica a Santander e Dijks: pronto Calabresi in difesa, Mihajlovic obbligato a puntare sul tridente leggero: Orsolini, Sansone, Palacio.
CAGLIARI-FROSINONE  Alla Sardegna Arena, un Cagliari incerottato (out Pisacane, Pellegrini e Barella) sfida un Frosinone a caccia disperata di punti salvezza; tra le file dei ciociari, in attacco, Pinamonti e Ciano sono in vantaggio su Trotta e Ciofani.
EMPOLI-SPAL   Altra partita fondamentale per i destini delle squadre nella parte bassa della classifica sarà Empoli-Spal (Sky). Toscani che dopo l’impresa di Bergamo devono fare i conti con gli infortuni: Silvestre, Pajac, La Gumina, Ucan e Diks non saranno del match, chance per Oberlin in attacco al posto di Farias al fianco di Caputo. Spal che recupera Kurtic in mezzo al campo e lancia il tandem Floccari-Petagna in attacco.
GENOA-TORINO   A Genova, il Torino di Mazzarri si gioca le ultime possibilità di un posto in Europa (Sky). Granata che ritrovano Belotti al centro dell’attacco, il quale sarà supportato da Baselli e Berenguer (Zaza squalificato per due turni per il rosso rimediato contro il Cagliari). Tra le file del Genoa, Lerager e Sturaro sono in vantaggio per una maglia a centrocampo rispetto a Bessa e Rolon. Biraschi è squalificato (al pari di Pandev), Zukanovic dovrebbe prenderne il posto.
LAZIO-CHIEVO  All’Olimpico, la Lazio cerca la seconda vittoria consecutiva contro il già retrocesso Chievo (DAZN). Tra i biancocelesti tornano arruolabili Marusic e Radu, Correa ancora non al meglio ma stringerà i denti. Immobile sarà il perno dell’attacco laziale, mentre a centrocampo toccherà a Badelj non far rimpiangere lo squalificato Leiva. Chievo con una formazione zeppa di giovani, a cominciare dal portiere Semper (classe 1998), oltre al centrocampista Leris (1998) e dal trequartista Vignato (2000).
UDINESE-SASSUOLO   Infine, alla Dacia Arena scenderanno in campo Udinese e Sassuolo (DAZN). Friulani che recuperano Nuytinck (ma Troost-Ekong è favorito) e si affidano ad Okaka e Pussetto in avanti; neroverdi senza affanni di classifica che schiereranno Babacar come punta, coadiuvato da Berardi e Boga.
JUVENTUS-FIORENTINA  Alle 18 la Juventus ospita la Fiorentina, e con un pareggio metterà in cassaforte l’ottavo scudetto consecutivo (DAZN). Allegri ha gli uomini contati, causa un’infermeria piena: ballottaggio tra Alex Sandro e Spinazzola in difesa, mentre Kean e Bernardeschi si giocano un posto in attacco al fianco di Ronaldo e Cuadrado. Sponda viola, Montella opta per un 3-5-2 con Chiesa esterno destro e Muriel e Simeone in attacco.
INTER-ROMA  Il big match di giornata vedrà affrontarsi Inter e Roma a San Siro (20.30, Sky). Nerazzurri con due ballottaggi ancora serrati: Borja Valero-Gagliardini e Icardi-Lautaro Martinez, con i primi in vantaggio. Non pochi dubbi anche per Ranieri, che valuta l’impiego di El Shaarawy (o Kluivert) al fianco di Dzeko in un 4-4-2, o l’inserimento di Under sulla fascia per un 4-2-3-1 che farebbe slittare Pellegrini in mediana al posto di Nzonzi. Match determinante per la corsa Champions: al momento, l’Inter è terza a 60 punti la Roma quinta a 54 ad un solo punto dal Milan.
NAPOLI-ATALANTA   L’ultima partita in programma si giocherà lunedi 22 al San Paolo: Napoli-Atalanta (20.30, Sky). Ballottaggio Ospina-Meret in porta, con l’italiano favorito. in difesa out Maksimovic, scalpitano per una maglia da titolare Malcuit e Verdi (uno tra Zielinski e Ruiz potrebbe partire dalla panchina), mentre in attacco probabile il tandem dei “piccoli”, Mertens e Insigne. Sponda Atalanta, Masiello e Palomino sono favoriti in difesa, con Djimsiti che si accomoderebbe in panchina. Castagne favorito su Gosens sulla fascia sinistra, in attacco agiranno Ilicic, Zapata e Gomez.
Giornata decisiva per lo scudetto e per la corsa Champions e salvezza, con la speranza che questo turno possa smaltire, almeno in parte, la delusione europea.

Claudio Urciuolo

Claudio Urciuolo
Informazioni su Claudio Urciuolo 70 Articoli
Collaboratore

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*