Trentesima di campionato, ogni partita può essere decisiva

La grande partita del Napoli a Roma, l’impresa della Lazio a San Siro, il rovinoso tonfo del Milan a Genova: neanche il tempo di godersi la nuova classifica che è già ora di tornare in campo. La trentesima giornata, difatti, si giocherà tra stasera e giovedi 4 aprile.
MILAN-UDINESE  Proprio il Milan è subito chiamato al riscatto in casa contro l’Udinese (stasera, ore 19, Sky). Gattuso deve dare una scossa ai suoi per resistere agli assalti di Roma, Atalanta e Lazio al quarto posto. Laxalt insidia la titolarità di Rodriguez sull’out mancino, così come Biglia e Castillejo potrebbero prendere il posto di Kessie e Paquetà. I friulani si affidano nuovamente ad Okaka e De Paul per cercare la seconda vittoria consecutiva.
CAGLIARI-JVENTUS  Alle 21 la Juventus affronterà il Cagliari alla Sardegna Arena (Sky). I sardi arrivano dalla brillante vittoria a Verona e confermano l’undici che ha ben figurato, con la coppia Thereau-Joao Pedro in attacco. Allegri invece ha convocato 19 giocatori e tra questi Del Favero, Kastanos, Nicolussi, Caviglia e Mavididi, dovendo rinunciare a Dybala, Ronaldo, Perin, Spinazzola e Mandzukic, oltre a Khedira, Cuadrado, Barzagli e D.Costa.
EMPOLI-NAPOLI   Domani, mercoledi 3, alle 19, gli azzurri di Ancelotti saranno di scena al Castellani di Empoli (DAZN). Ancelotti tira un sospiro di sollievo per le notizie dall’infermeria: Hysaj, Mertens e Insigne sono pronti ma potrebbero essere schierati domenica contro il Genoa per non rischiare ; quindi si terranno pronti Malcuit ed anche Luperto; in mediana dovrebbe rientrare Zielinski, magari al centro per far rifiatare uno tra Ruiz o Allan con Verdi riconfermato.  I toscani dovrebbero confermare l’assetto visto a Torino con la Juventus, un 4-3-1-2 con Pajac alle spalle di Farias e Caputo.
Alle 21 si disputeranno ben cinque partite.
FROSINONE- PARMA  Il Frosinone ospiterà il Parma (DAZN). Due squadre reduci da brutte sconfitte, con ormai poco da perdere: per i ciociari la salvezza è ormai un miraggio, per il Parma bastano pochi punti per dirsi al sicuro. Possibile chance dal 1’ per Ceravolo tra i crociati.
GENOA-INTER   Al Ferraris il Genoa affronterà l’Inter (DAZN). Lapadula e Pandev potrebbero rilevare Sanabria dal 1’. Sponda Inter, Keita dovrebbe essere confermato al centro dell’attacco, con Perisic e Politano ai lati; possibile occasione per Gagliardini dal 1’.
ROMA-FIORENTINA  Sfida tra deluse all’Olimpico: c’è Roma-Fiorentina (Sky). Assente Manolas per squalifica dopo il giallo contro il Napoli, si candida Marcano, così come Karsdorp è pronto a rilevare Santon sull’out destro. A centrocampo, De Rossi scivola in panchina a beneficio di Zaniolo. Confermato l’attacco Schick-Dzeko-Perotti. Sponda viola, Chiesa è in forte dubbio, e nel tridente con Muriel e Simeone sarà Mirallas a prenderne il posto.
SPAL-LAZIO   Al Paolo Mazza di Ferrara la Spal aspetta la Lazio di Simone Inzaghi (Sky). Ferraresi orientati verso un attacco composto da Antenucci e Petagna, mentre tra le file dei biancocelesti sono da valutare le condizioni di Correa; Caicedo o Luis Alberto più avanzato sono due possibili soluzioni.
TORINO-SAMPDORIA  Infine, Torino e Sampdoria si giocano una fetta di Europa allo Stadio Grande Torino (Sky). Sponda granata, Mazzarri è indeciso tra Zaza e Iago Falque come possibile partner di Belotti, così come a centrocampo è vivo il ballottaggio Lukic-Meité. Per i doriani, rispetto alla partita vinta con il Milan, dovrebbe rivedersi dal 1’ in campo Gabbiadini a scapito di Defrel.
Le ultime due sfide si giocheranno giovedi 4.
SASSUOLO-CHIEVO   Alle 19, Sassuolo e Chievo si contenderanno i tre punti in Emilia (Sky). Neroverdi che dopo qualche passo falso vedono la zona retrocessione più vicina, Chievo che ormai gioca solo per l’onore. De Zerbi dovrebbe dare fiducia a Djuricic al centro dell’attacco, supportato da Boga e Berardi. Di Carlo si affiderà a Stepinski e Meggiorini in attacco nel suo 4-4-2, in panchina il capitano Pellissier.
ATALANTA-BOLOGNA  Conclude il turno il match delle 21 tra Atalanta e Bologna. I rossoblu sono reduci da tre vittorie importantissime, e ad oggi sarebbero salvi. Mihajlovic ha ormai trovato l’assetto migliore per la squadra: 4-3-3 con Orsolini e Sansone ali e Palacio “falso nueve”. Anche un punto sarebbe fondamentale per il Bologna, ma l’Atalanta in piena corsa quarto posto non può permettersi alcun regalo. Tra gli orobici, potrebbe essere ancora la volta di Pasalic, dal momento che Ilicic è in dubbio per un’infiammazione al ginocchio. Intoccabili Gomez e Zapata in avanti, possibile avvicendamento anche tra Castagne e Gosens.
Con una classifica sempre più corta in zona Champions e in zona retrocessione, e sempre meno punti da assegnare, ogni partita può essere decisiva. Non solo in Europa.

Claudio Urciuolo

Claudio Urciuolo
Informazioni su Claudio Urciuolo 48 Articoli
Collaboratore

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*