Troppo turnover porta il Napoli Primavera all’eliminazione dalla Coppa Italia

I numerosi impegni previsti da calendario per il Napoli Primavera tra campionato e Youth League hanno spinto mister Saurini ad un turnover nutrito, probabilmente eccessivo. In panchina quest’oggi a Sant’Antimo c’erano quasi sette elementi dell’undici titolare per il primo turno eliminatorio di Coppa Italia contro il Benevento. Il 3-4 finale contro i giovani stregoni ha superato il numero di reti inflitte domenica dagli azzurri della prima squadra ai coetanei campani in Serie A, eliminando di fatto una competizione dal calendario degli azzurrini che avrebbero dovuto onorare meglio tale torneo.

La partita si era messa subito bene per i padroni di casa con la rete di Basit. Poco prima della fine del primno tempo Pinto ha pareggiato su rigore, dando una nuova direzione al match. Nella ripresa alcuni titolari hanno fatto il loro ingresso in campo, come Zerbin autore del nuovo vantaggio azzurro. Poi il black-out, qualcosa nel Napoli ha smesso di funzionare. Due reti di Brignola hanno capovolto il risultato a favore dei sanniti che hanno messo anima e cuore durante tutto l’arco dei 90′. Marie-Sainte è riuscito a pareggiare momentaneamente i conti fino alla seconda rete di Pinto che ha sancito sconfitta interna ed eliminazione.

Il Napoli a distanza di anni continua a commettere gli stessi errori, pur avendo avuto organici diversi. Non è che forse il vero problema di questa squadra vada individuato nella persona mai messa in discussione dalla dirigenza partenopea in tutti questi anni?

Lorenzo Gaudiano

Lorenzo Gaudiano
Informazioni su Lorenzo Gaudiano 985 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*