Tutti in campo, inizia il girone di ritorno

Dopo tre settimane di attesa, resa meno dura dalle parentesi di Coppa Italia e Supercoppa, finalmente torna la serie A, con il primo turno del girone di ritorno (o, se si preferisce, con la ventesima giornata).

ROMA – TORINO. Oggi, alle ore 15 (Sky), sarà la Roma di Eusebio di Francesco la prima squadra a scendere in campo: tra le mure amiche, aspetta il Torino di Mazzarri. Umori opposti dopo la Coppa Italia: i giallorossi si sono facilmente sbarazzati della Virtus Entella, mentre i granata sono stati eliminati da una doppietta di Chiesa. Dzeko è in vantaggio nel ballottaggio con Schick, così come Kluivert su El Shaarawi e Cristante su Nzonzi. Dall’altro lato, Baselli è out per infortunio, si candidano Lukic e Zaza (in questo caso, si passerebbe dal 3-5-2 al 3-4-3).

UDINESE – PARMA. Alle 18 sarà la volta di Udinese-Parma (Sky), nel segno del 5: i friulani sono a cinque punti dalla zona retrocessione, i crociati dall’Europa League. Da segnalare il possibile esordio di Okaka tra i padroni di casa, tornato in Italia in questo mercato di gennaio dopo l’esperienza al Watford.

INTER – SASSUOLO. Alle 20.30, l’Inter ospiterà il Sassuolo (DAZN). Spalletti potrebbe dare fiducia a Nainggolan dal primo minuto, data anche l’assenza di Keita per infortunio; Politano e Perisic completeranno il trio alle spalle di Icardi. I neroverdi sono a caccia di punti (tre sconfitte nelle ultime tre, considerando la Coppa Italia, ed una sola vittoria nelle ultime otto), Boateng destinato a partire dalla panchina in favore di Babacar, mentre Bourabia recupera e giocherà dal primo minuto.

FROSINONE – ATALANTA. Il lunch match di domenica 20 gennaio prevede la sfida tra Frosinone e Atalanta (12.30, DAZN). I bergamaschi si affideranno all’ottimo momento di Zapata (10 gol nelle ultime 7; i nerazzurri hanno il miglior attacco del campionato) per scardinare la difesa più battuta del torneo; ciociari che devono anche fare a meno di Ciano, Capuano (squalificati), Ciofani e Zampano (infortunati).

FIORENTINA – SAMPDORIA. Alle 15 due sfide a cavallo dell’appenino emiliano: Fiorentina-Sampdoria (Sky), ed il derby SPAL-Bologna (DAZN). Al Franchi sfida con sapore di Europa, dato che la Samp è distante un punto ed i viola quattro. Pioli può contare sull’intera rosa a disposizione con in più il nuovo arrivo Luis Muriel, candidato ad affiancare Simeone in un inedito 3-5-2; Giampaolo punta a ripetere le buone prove delle ultime due trasferte (2-4 a Empoli, 2-1 all’Allianz Stadium). Anche nelle file doriane, il neoacquisto Gabbiadini è pronto ad esordire, probabilmente partendo dalla panchina.

SPAL – BOLOGNA. Allo stadio Paolo Mazza di Ferrara, Spal e Bologna si giocano un importante scontro salvezza. Ferraresi con il nuovo acquisto Viviano tra i pali, mentre il Bologna recupera Santander e rilancia a centrocampo Soriano.

CAGLIARI – EMPOLI. Alle 18, fari puntati sulla Sardegna Arena per Cagliari-Empoli (Sky). I sardi hanno fatto della loro casa un vero e proprio fortino, avendo ceduto solo al Napoli negli ultimi minuti; in più, i toscani dovranno fare a meno di due pilastri del loro centrocampo, Krunic e Bennacer, squalificati.

NAPOLI – LAZIO. Alle 20.30, il San Paolo sarà pronto per ospitare il Napoli reduce dal passaggio del turno in Coppa. Partenopei falcidiati dalle assenze: Allan, Insigne e Koulibaly sono squalificati (respinto il ricorso presentato dal Napoli per il difensore senegalese), ed il capitano Hamsik è ancora infortunato. Maksimovic in difesa, Diawara a centrocampo (o Zielinski: in questo caso, Verdi prenderebbe il suo posto sulla fascia sinistra) e Mertens in attacco sembrano le alternative più quotate. Tra i biancocelesti l’unico squalificato è Marusic, mentre Luis Alberto sembra destinato a vincere il ballottaggio con Correa per affiancare l’immancabile Ciro Immobile.

GENOA – MILAN. Lunedi 21 gennaio alle 15, allo Stadio Marassi sarà la volta di Genoa-Milan (Sky): due compagini falcidiate dalle squalifiche (da un lato il bomber Piatek, dall’altro Kessie, Calabria e Romagnoli, vittime della “serataccia” in Supercoppa) e reduci da un periodo no (il Genoa ha raccolto solo otto punti ed una vittoria nelle ultime tredici partite). Cutrone guiderà l’attacco dei rossoneri, con Higuain ormai promesso sposo al Chelsea.

JUVENTUS – CHIEVO VERONA. Infine, il turno si chiuderà con Juventus-Chievo alle 20.30 (Sky). Bianconeri senza Pjanic (squalificato) e con Bentancur in dubbio per infortunio, con Bernardeschi favorito su Douglas Costa. Partita che sembrerebbe a senso unico: basti pensare che Ronaldo ha segnato gli stessi gol dei veronesi. La Supercoppa, se ce ne fosse bisogno, ha dimostrato che la Juve ha ancora fame di successi…ma chissà se, per una volta, il Dio del calcio più che ai grandi campioni non sorriderà ad un altro campione, trentanovenne, che veste una maglia gialloblu.
La Serie A al giro di boa: ci attendono altre diciannove giornate di emozioni.

Claudio Urciuolo

Claudio Urciuolo
Informazioni su Claudio Urciuolo 56 Articoli
Collaboratore

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*