Un gruppo unito in aperta frattura con la società: è ammutinamento

“Siamo un gruppo molto unito”:  le parole di Lorenzo Insigne al termine di Napoli-Salisburgo stridono con tutto ciò che è accaduto nelle ore successive: dapprima Carlo Ancelotti sceglie di disertare la conferenza stampa, poi la notizia inaspettata che i giocatori del Napoli-andando contro le decisioni della società e di Aurelio De Laurentiis-abbiano deciso di non tornare in ritiro a Castel Volturno.

Secondo quanto riferito dal giornalista Sky, Massimo Ugolini, non si trovano conferme riguardo l’autorizzazione della società a finire il ritiro: E’ stata una scelta della squadra. I senatori dello spogliatoio erano arrabbiati sul prolungarlo e ognuno è andato via liberamente verso le proprie abitazioni. La squadra ha chiesto di interrompere il ritiro, la richiesta non è stata accolta da parte della dirigenza, quindi i calciatori azzurri, autonomamente, hanno deciso di interromperlo”.

De Laurentiis sarebbe in effeti stato il primo a lasciare lo stadio, ancora inconsapevole di quanto stesse accadendo nello spogliatoio, tant’è che  il patron ha aspettato solo Lozano per fargli i complimenti. Lo stesso Massimo Ugolini ha poi precisato: Ancelotti ha lasciato lo stadio senza parlare con nessuno, senza dare spiegazioni. E’ una scelta sorprendente, seguita poi dalla notizia ancor più sorprendente del pullman del Napoli che era pronto ad accogliere i calciatori azzurri e a riportarli in ritiro e invece autonomamente, tutti i giocatori sono andati a casa. Si pensava ci fosse stata autorizzazione del club ma così non è stato. Si può parlare di ammutinamento. I senatori del Napoli hanno chiesto di interrompere il ritiro ma dall’altra parte c’è stato il punto fermo della società con attimi di tensione vissuti nello spogliatoio con la decisione di tutti i giocatori di tornare nelle proprie abitazioni. Ancelotti è andato a Castel Volturno con tutto il suo staff tecnico. I calciatori azzurri stanno già chiamando i rispettivi avvocati per rispondere a quella che sarà una chiamata in causa del club in quanto sono previste in questi casi multe salate.

Redazione

Massimiliano Pucino
Informazioni su Massimiliano Pucino 210 Articoli
Collaboratore

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*