Zielinski segna con la Polonia, Hysaj vince con l’Albania e Ospina prende gol dopo 4′. Brutto infortunio per Chiriches

Tanti i giocatori del Napoli impegnati con la propria nazionale nella gara di ieri. Non può passare inosservato, però, il gol su rigore di Jorginho, che ha tolto dai guai l’Italia contro la Polonia. Il metodista italo-brasiliano oramai fa parte del passato, ma non si può negare che abbia lasciato un bel ricordo alla piazza partenopea e che abbia dato un significativo contributo alle grandi stagioni del Napoli negli ultimi anni. Può far soltanto piacere che sia il titolare del Chelsea e della Nazionale italiana.

Contro gli uomini di Mancini, però, c’erano due partenopei: Zielinski e Milik. Il primo ha giocato per quasi 70′ e anche segnato la rete del vantaggio, mentre il secondo ha visto la partita al Dall’Ara dalla panchina. Zielinski in quest’inizio di stagione sta concretamente dimostrando di essere un centrocampista offensivo, o meglio un trequartista, per velocità, tecnica e capacità di palleggio con entrambi i piedi. Milik, invece, purtroppo sta pagando la presenza in squadra di Lewandowski, con cui l’intesa in passato non ha riscontrato risultati particolarmente positivi.

Ha giocato, soltanto il primo tempo però, Dries Mertens con il suo Belgio. Oramai vederlo in Nazionale sull’ala destra non sorprende più, considerando che ha ricoperto in questi anni tutti i ruoli offensivi. Trenta minuti invece è durata la partita di Chiriches con la Romania a causa di un brutto infortunio che ha coinvolto il difensore azzurro. Oggi ci saranno accertamenti ma non trapela tantissimo ottimismo sulle sue condizioni. Il rischio di un lungo stop è concreto.

Hysaj e Ospina hanno vinto con le rispettive Nazionali. Il terzino albanese difensivamente è una garanzia e anche l’Israele lo ha appurato. Ospina con la sua Colombia ha battuto il Venezuela in amichevole, ma ha preso gol dopo 4′. In questo momento la situazione portiere in casa Napoli non può non destare qualche preoccupazione, considerando le incertezze di Karnezis e la vulnerabilità dell’ex Arsenal.

Lorenzo Gaudiano

Lorenzo Gaudiano
Informazioni su Lorenzo Gaudiano 882 Articoli
Giornalista

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*